Polemiche. Aurelio Mancuso (Equality Italia) chiede all'Ordine dei Medici se riconosce linee guida OMS su omosessualità →

"Sono ormai troppe le prese di posizioni di medici, in particolare psichiatri dell’area cattolica integralista tra cui Francesco Bruno, che sostengono di non riconoscere le linee guida dell’Oms rispetto all’omosessualità perché l’Ordine dei Medici non si pronunci. Vogliamo sapere, finalmente con chiarezza, se le tesi per cui i gay sono dei malati, al minimo anormali, sono compatibili con l’esercizio di specializzazioni quali la psichiatria. Perché l’Ordine dei Medici, a differenza di quello degli Psicologi che nettezza ha ribadito che l’omosessualità è una variabile naturale della sessualità, non ha mai risposto pubblicamente? Attendiamo con fiducia un pronunciamento definitivo, nel caso contrario sarà possibile un’azione legale volta a tutelare la dignità delle persone omosessuali italiane". E’ quanto si legge in una nota di Aurelio Mancuso presidente Equality Italia